IL BED AND BREAKFAST PER LE VOSTRE VACANZE A LECCE E IN SALENTO
Strada Provinciale Lecce - Vernole (SP 1), n. 96 - Merine di Lizzanello (LE)
Tel. e Fax +39 0832 623978 - Cel.: +39 347 5537183 - +39 388 8751861
- E-mail: info@bbasko.it

BED AND BREAKFAST ASKO



Una grande villa con una dependance immersi in un parco di 5000 metri quadri: aiuole colorate di fiori e ricche di piante inaspettate e rigogliose; un frutteto tutto biologico dove si può piacevolmente mangiare quanto appena maturato sugli alberi; una grande zona di macchia mediterranea con ulivi, fichi, piccoli sentieri, zone ombrose e floride piante grasse. Insomma, un piccolo eden dove anche gli animali vivono in totale serenità.

Quattro stanze allegre, luminose, ben riscaldate d’inverno e fresche d’estate, dove trascorrere ore di assoluto relax nella quiete che le circonda. Grandi ambienti comuni interni ed esterni, per socializzare o per godersi l’assoluto isolamento leggendo un buon libro davanti al camino acceso o con lo sguardo che si perde nella campagna circostante.

Un’accoglienza attenta e presente ma mai invadente, che stimola le curiosità del turista e, perché no, del goloso, ma rispetta la privacy di chi cerca Il riposo. E, soprattutto, il rispetto di ogni forma di identità, la convinzione che solo dalla diversità nasce la ricchezza dell’uomo.

Dal 2007 il BED AND BREAKFAST ASKO è questo e molto di più: un bed and breakfast unico, che coniuga le caratteristiche proprie di questo tipo di ospitalità (la “personalizzazione” del rapporto col cliente, la cortesia, la familiarità, la genuinità dei prodotti offerti) con la solidarietà, dal momento che parte degli introiti dell’attività viene utilizzata per sostenere progetti di volontariato in Africa.
Antonio e Pierpaolo vi aspettano nel cuore del Salento, a due passi da Lecce e dalle meravigliose spiagge del mare Adriatico, per condividere con voi la loro gioia di vivere e il loro spirito di tolleranza e di apertura al mondo.
Per questo le persone razziste, fanatiche e violente, qui non potranno mai trovarsi a loro agio…

SI RIPARTE ...
Ecco qui, il cerchio si è chiuso, e per fortuna ci siamo chiusi anche noi all’interno della nuova, magnifica recinzione. Purtroppo niente e nessuno potrà cancellare la ‘violenza’ di un esproprio subito, per di più per creare una ‘superstrada’ completamente inutile. Ma noi ora siamo pronti a ricominciare da qui, e lo faremo come sempre con caparbietà e dignità, e magari, in futuro, riusciremo pure a toglierci qualche sassolino dalle scarpe ...

IL GIARDINO DI ASKO
Il giardino di Asko: un'oasi accogliente ... con piante fiorite e angoli relax, alberi da frutta, palme, ulivi secolari, ampio spazio per il parcheggio e una grande zona di giardino roccioso e mediterraneo.

LE STANZE DEL B & B
La stanza Abeba (prima foto a sinistra), caratterizzata da un bel colore giallo solare!
La stanza Mestawot (seconda foto da sinistra) che in amarico, oltre che essere un nome proprio, significa "specchio".
La stanza Buruk (ultime due foto a destra) illuminata dalla grande finestra affacciata sul giardino.
Il Bed & Breakfast Asko ha quattro stanze: ognuna è caratterizzata da un colore ed è dedicata a un bimbo etiope cui noi siamo più affezionati.

LO ZOO DI ASKO

Il senso della frase ‘Come cani e gatti’ ... alll'Asko B & B assume un significato completamente diverso. Perché qui regnano l'amicizia e il rispetto reciproco, ingredienti fondamentali di questo incredibilmente tenero zoo!!!


LE PAJARE DEL SALENTO
Le pajare, caratteristiche del paesaggio agricolo salentino, sono costruzioni trulliformi un tempo utilizzate come ripari temporanei o giornalieri dai contadini. Sono costruzioni semplici, realizzate con pietre a secco, e rappresentano le più sacre testimonianze della civiltà contadina. Alcuni esemplari risalgono addirittura all'anno mille.Le pajare possono avere forma piramidale o quadrata, a forma tronco-conica o tronco-piramidale, singole o a coppia, collocate al centro dell'area agricola oppure sistemate lungo i confini della stessa, in modo da non togliere spazio alle colture. Chi visita il Salento non può fare a meno di visitare queste antiche costruzioni rurali, spesso ristrutturate per accogliere i turisti offrendo loro ogni sorta di comfort.

ULIVI: UNA STORIA MILLENARIA
Gli ulivi del Salento, con le loro forme contorte e, spesso, con il tronco squarciato, incarnato la vitalità e l'estro che solo in natura si possono scoprire. Gli ulivi salentini, proposti all'Unesco perché siano ricosciuti "patrimonio dell'umanità", sono poesia, ricchezza, eleganza grazie anche all'ambiente che li ospita e li corconda: terra rossa, cielo azzurro, muretti a secco, rocce calcaree, pajare millenarie ecc. Chi viaggia, non per visitare qualcosa ma per vivere un'esperienza, tra gli ulivi del Salento potrà trascorrere momenti indimenticabili.

BACIATI DAL SOLE
Il Salento è una “terra baciata dal sole”, incastonata tra due mari – mare Ionio e mare Adriatico – le cui acque prendono i meravigliosi colori del blu, dell’azzurro e del turchese. Questa splendida zona della Puglia si caratterizza per coste lunghissime, sia rocciose che sabbiose e le sue spiagge spettacolari, fra le più belle d’Italia.

LE GROTTE MARINE DEL SALENTO
Chi è appassionato di gite in barca ed immersioni, deve sapere che la costa salentina è disseminata di numerose grotte, tutte con una storia particolare alle spalle e la maggiorparte perfettamente accessibili via mare. Le aree speleologiche più interessanti sono la zona che da Leuca si estende sino a Otranto, sul Canale omonimo, e la costa Neretina (baia di Uluzzu - Porto Selvaggio) sul Golfo di Taranto. Entrambi i tratti costieri sono caratterizzati da ripide scogliere che proseguono in scarpate sommerse dove la presenza di cavità è tutt'altro che scontata.

BAROCCO A LECCE
Il Barocco ha preso vita a Lecce grazie anche all’uso di una pietra particolare e peculiare della cittadina: la pietra leccese. Passeggiando in giro per la città ma anche in tutti i comuni limitrofi e non, può capitare di trovarsi davanti a edifici completamente realizzati con l’ausilio di questo materiale. Questo perché si tratta di una pietra facilmente modellabile, dal colore chiaro e molto morbida al tatto. Non solo strutture e palazzi, però. Ancora oggi il centro storico di Lecce è ricco di molteplici negozietti che si occupano di attuare lavorazioni proprio in pietra leccese.

LA NOTTE DELLA TARANTA
La Notte della Taranta è il più grande festival d'Italia e una delle più significative manifestazioni sulla cultura popolare in Europa. Si svolge in Salento ed è dedicato nello specifico alla riscoperta e alla valorizzazione della musica tradizionale salentina e alla sua fusione con altri linguaggi musicali, dalla world music al rock, dal jazz alla musica sinfonica. Nato nel 1998 su iniziativa dell’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina e dell’Istituto "Diego Carpitella", in oltre vent'anni il festival si è reso protagonista di una crescita straordinaria per dimensioni, affluenza e prestigio culturale.