IL BED AND BREAKFAST PER LE VOSTRE VACANZE A LECCE E IN SALENTO
Strada Provinciale Lecce - Vernole (SP 1), n. 96 - Merine di Lizzanello (LE)
Tel. e Fax +39 0832 623978 - Cel.: +39 347 5537183 - +39 388 8751861
- E-mail: info@bbasko.it

CHI SIAMO

Antonio (a destra) e Pierpaolo (a sinistra).

Antonio e Pierpaolo (infermiere il primo, medico il secondo) si sono conosciuti nel 2001 collaborando a comuni progetti di volontariato a Lecce in campo sanitario.

Innamorati dell’Africa (Antonio aveva già lavorato a lungo in Mali), pochissimi anni dopo hanno iniziato a sostenere attività in Etiopia, dove hanno trascorso numerose settimane di lavoro utilizzando i periodi di ferie dalle loro professioni a Lecce.

Quando, nel 2007 - grazie al fortissimo legame che li univa e al comune amore per la natura e per gli animali - hanno intrapreso la gestione di un bed and breakfast in campagna, è stato naturale creare un solido collegamento con i progetti che seguono in Etiopia.

Così il bed and breakfast prese il nome dal quartiere di Addis Abeba in cui si trova un centro clinico per bimbi sieropositivi che aiutano già dal 2004, e Antonio e Pierpaolo decisero che avrebbero destinato parte dei proventi ottenuti dall’affitto delle stanze a sostenere le attività di volontariato in Africa, rendendo ogni ospite “complice” di un’azione di grande generosità e solidarietà.

Con lo stesso spirito (e spesso con una punta di divertita ironia…) Antonio e Pierpaolo hanno “impregnato” della loro passione per l’Etiopia altri aspetti della loro quotidianità: Asko, per esempio, è anche il nome del bellissimo Labrador Retriever che con la sua pacioccosa, simpatica presenza rappresenta il vero padrone di casa, ma tutti gli altri animali (cani, gatti, tartarughe…) che abitano il grande giardino del Bed and breakfast prendono il nome da parole in amarico (la lingua ufficiale dell’Etiopia) o da tipiche parole del dialetto salentino, creando un ideale ponte fra Lecce e l’Africa…

Anche l’arredamento delle stanze e della casa è arricchito di elementi etnici; nel giardino si trovano piante tipiche dell’altopiano etiopico, appositamente importate; e in cucina, sapori e profumi dell’Africa non mancano mai…

Ma l'intento di Antonio e Pierpaolo è soprattutto quello di dimostrare, nel più totale rispetto per ogni forma di espressione, che è possibile coniugare il relax di una vacanza con l’attenzione per gli altri, e che chiunque - indipendentemente da razza, ceto sociale, credo religioso, fede politica, orientamento sessuale - possa e debba essere a suo modo solidale con chi ha più bisogno, anche nello spirito più “laico” possibile.


Antonio e Pierpaolo volontari in Etiopia.
.........